Mariacristina Castelletta – nuovo presidente del Consorzio Alta Langa

CAMBIO DELLA GUARDIA AI VERTICI DEL CONSORZIO ALTA LANGA: MARIACRISTINA CASTELLETTA È IL NUOVO PRESIDENTE

Cambio della guardia ai vertici del Consorzio Alta Langa: il nuovo presidente è Mariacristina Castelletta (Tosti 1820). Ad affiancarla come vicepresidente, in continuità con gli anni precedenti, sarà Giovanni Carlo Bussi, viticoltore di San Marzano Oliveto. Castelletta succede a Giulio Bava, che ha guidato la compagine per tre mandati consecutivi tra il 2013 e il 2022. Presidente e vice sono stati eletti dal Consiglio di Amministrazione dell’ente, scelto a sua volta nell’Assemblea dei Soci della scorsa settimana. Oggi, nel Cda guidato da Castelletta e Bussi, siedono: Piero Bagnasco (Fontanafredda), Giulio Bava (Giulio Cocchi), Umberto Bera (Bera), Domenico Conta (Enrico Serafino), Sergio Germano (Ettore Germano), Antonio Massucco (Banfi), Alessandro Picchi (Fratelli Gancia), Giacinto Balbo (viticoltore di Bubbio e Cassinasco), Luciano Ferrero (viticoltore di Mango), Gianpaolo Menotti (viticoltore di Castel Rocchero). Da otto anni nel Consiglio di Amministrazione del Consorzio Alta Langa, Mariacristina Castelletta si occupa del marketing dell’azienda di famiglia, Tosti1820, e fa parte anche del Consiglio di Amministrazione del Consorzio del Vermouth di Torino.

“Sono onorata ed entusiasta di rappresentare la denominazione Alta Langa Docg. Un grazie infinito va a Giulio Bava, che con la sua presidenza ha traghettato la nostra denominazione in questa importante fase di affermazione e sviluppo. Un ringraziamento sincero anche a Giovanni Carlo Bussi: sono felice di ritrovarlo al mio fianco, per la sua grande esperienza e generosità nei confronti del Consorzio. I miei prossimi tre anni alla guida del Consorzio saranno all’insegna della continuità con ciò che è stato fatto finora. L’obiettivo è quello di proseguire nel percorso di crescita della denominazione, sia in termini di autorevolezza che di numeri” dice il neoeletto presidente. Read More “Mariacristina Castelletta – nuovo presidente del Consorzio Alta Langa”

ROMA BAR SHOW – seconda edizione

ROMA BAR SHOW

Roma, 30 e 31 maggio 2022
c/o Palazzo dei Congressi all’EUR
(Piazza John Kennedy, 1)

Si tiene a Roma, al Palazzo dei Congressi all’EUR (Piazza John Kennedy, 1), lunedì 30 e martedì 31 maggio 2022dalle ore 12:00 alle ore 21:00 la seconda edizione del Roma Bar Show, progetto nato da Andrea FofiGiuseppe GalloFabio Bacchi e i fondatori del The Jerry Thomas Project, dall’esigenza del trade, delle aziende e degli addetti ai lavori, di ritrovarsi e confrontarsi in un evento italiano di profilo internazionale con lo scopo di elevare le attività della spirit industry e della mixology in Italia.

Forte dei numeri della sua prima edizione – oltre 150 le aziende partecipanti e quasi 10.000 presenze in due giorni, dopo una lunga attesa durata oltre due anni la direzione artistica e tutto lo staff del Roma Bar Show sono orgogliosi di poter essere di nuovo presenti a sostegno di un comparto, quello del beverage e dell’hospitality, che più di altri ha sofferto questo periodo di crisi e incertezza.

Il programma completo al link ufficiale https://romabarshow.com/

Anche la seconda edizione prevede un fitto programma di attività con conferenzemasterclass e talkeventi collaterali e fuori salone dedicati al trade e al consumer che coinvolgerà i visitatori e l’intera città di Roma per tutta la durata della manifestazione. Professionisti del settore e ospiti internazionali interverranno per Read More “ROMA BAR SHOW – seconda edizione”

Reboro 170 Anni – Cantina Pisoni

Cantina Pisoni, per festeggiare i propri 170 anni, realizza un’edizione limitata di Reboro 2016 in astuccio celebrativo

 “In occasione del 170° anniversario della nostra Cantina abbiamo realizzato un astuccio celebrativo speciale per il nostro Reboro, in edizione limitata. Un tassello importantissimo della nostra storia, che ci ricorda tutta la strada che abbiamo fatto per arrivare fino a qui ma anche i traguardi che raggiungeremo sempre grazie a voi.”

Reboro, un nuovo vino che si fonda su una tradizione secolare; un progetto collettivo che nasce dall’amicizia dei Vignaioli della Valle dei Laghi; un vino rosso di assoluta eccellenza che incarna il meglio di questo territorio. Nasce dal Rebo, una varietà autoctona che ha preso il meglio del Merlot e del Teroldego di cui è figlia. I grappoli, raccolti nei migliori vigneti, vengono lasciati appassire fino a novembre inoltrato sulle “arele”, i graticci utilizzati anche per la produzione del celebre Read More “Reboro 170 Anni – Cantina Pisoni”

Statue e sculture a Tenuta Scarpa

Matteo Lucca

STATUE E SCULTURE DI PANE IN MOSTRA ALL’ANTICA TENUTA SCARPA

SABATO 21 MAGGIO ALLE 18,30 NELL’AZIENDA DI NIZZA MONFERRATO (ASTI) INAUGURA l’ESPOSIZIONE «BROTRAUM» DELL’ARTISTA MATTEO LUCCA. RESTERÀ APERTA FINO AL 12 GIUGNO

Corpi di donne e uomini creati con un «materiale» alimentare di uso quotidiano: il pane. Le originali sculture dell’artista Matteo Lucca saranno in mostra dal 21 maggio al 12 giugno nella terra della Barbera, all’Antica Tenuta Scarpa di Nizza Monferrato (Asti), dove dall’anno scorso arte e vino si alleano per dar vita a un percorso culturale nell’arte contemporanea. «Brotraum», la stanza del pane, è il terzo appuntamento con l’arte proposto dalla cantina nicese dopo le mostre «Calici e Tessuti» e «Convivium». L’inaugurazione è sabato 21 maggio alle 18,30 con una degustazione dei vini Scarpa.

L’allestimento con i corpi di pane scolpiti da Lucca vuole far rinascere il concetto delle Wunderkammer, le stanze delle meraviglie rinascimentali, quegli studioli dove si custodiva l’eccellenza e gli oggetti preziosi da mostrare ai curiosi ospiti. E proprio in comune con quegli oggetti delicati che i corpi di pane esposti ricordano la fragilità di un materiale così semplice ma così importante e indispensabile, da sempre sinonimo di nutrimento per i popoli del mondo.

Un’opera di pane sarà anche esposta a Palazzo Crova, per concessione del Comune di Nizza Monferrato: «Una bella sinergia tra vino, arte e territorio – dice Davide Champion, nuovo Amministratore delegato della cantina – che porteremo avanti anche quest’anno per supportare giovani artisti emergenti. Le esposizioni sono un’opportunità in più per i tanti visitatori e turisti che, in questi mesi, stanno girando sulle nostre colline e cercano un connubio tra cultura ed enogastronomia».

«L’arte è una ricchezza che traina anche Read More “Statue e sculture a Tenuta Scarpa”

Alice in Sugarlandia – Don Papa drink

Luca Manni, bar manager di Move On e Caffè Concerto Paszkowski di Firenze, ci regala Alice in Sugarlandia, un drink con il miglior rum filippino.

INGREDIENTI:
4 cl Don Papa Rye Aged Rum
7 cl soda al cetriolo
Fragole
Un pizzico di sale

Bicchiere: Tumbler basso
Garnish: spirale di cetriolo

PREPARAZIONE:
Il drink si prepara con la tecnica build, direttamente nel bicchiere tumbler basso.

IL DRINK
Il bar manager fiorentino Luca Manni, lo ‘Sceriffo’ con la stella, ha ideato il drink ‘Alice in Sugarlandia‘ ispirandosi a Sugarlandia, la zona delle Filippine dove si produce il rum Don Papa. In questo drink, il rum utilizzato è il Don Papa Rye Agedinvecchiato in botti di whisky di segale. La fragola con la punta di sale regala una spiccata salinità, conservando tuttavia i sentori naturali del frutto, mentre la soda al cetriolo innesta freschezza e frizzantezza al drink, in un match perfetto con il rum, completandolo. La spirale di cetriolo usata come guarnizione richiamando degli ingredienti, dona un contrasto cromatico che mette allegria. “Quale altro rum importante – sottolinea il bartender – vi consentirebbe di osare così tanto? Il bello di Don Papa è non porsi regole, se non quella del divertimento“. Don Papa Rye Aged Rum unisce infatti il carattere ricco e dolce del Rum filippino alla magia e alla poesia dell’epoca del Proibizionismo americano. Negli Stati Uniti degli anni Venti, infatti, la maggior parte dei whiskey prodotti erano Rye, ovvero distillati a base prevalente di segale. Dopo l’uscita dei primi bourbon, whiskey dai sentori più morbidi e dolci, il Rye conobbe un Read More “Alice in Sugarlandia – Don Papa drink”

Stella dei Ghiaccia – la bolla di Brunet

Blanc de Morgex et de La Salle – Stella dei Ghiacciai – Pas Dosè 30 mesi

Un metodo classico con tonalità paglierine d’inizio estate.

Al naso una complessa mineralità abbracciata dalla nota della mela verde e del fieno. Leggera crosta di pane.

Una bollicina molto generosa, un sorso asciutto e schietto, bilanciato e con un filo sapido che si insinua nel verde dei viticci e delle Granny Smith. Una vena lontana e scura di liquirizia in chiusura.

Sboccatura novembre 2020.

Azienda Vitivinicola Brunet Piero – Blanc de Morgex et de La Salle | Facebook

TWAK – nuova nata in casa THE WALL

TWAK
Birra in stile Saison nata dalla collaborazione tra il birrificio The Wall e Antikorpo Brewing, dal colore dorato carico, caratterizzata dalla rusticità dei malti e dall’utilizzo di tre diversi pepi: pepe di Tasmania, pepe di Cubebe e pepe Rosa.
La birra, grazie alle spezie e al lievito Saison, risulta aromatica e pepata al naso ma anche rinfrescante e beverina in bocca.
È una Saison che apre alla grande la nuova stagione primaverile e che vi lascerà col boccale asciutto molto facilmente!
Per maggiori info: andrea@thewallbeer.com