Sauvignon – Jean Paul Roble 85 15

Eccoci al rientro dalle vacanze.
Siamo in Friuli, a Bellazoia Povoletto, in provincia di Udine, a conoscere una realtà nata dalla “storia” di famiglia, nata grazie a quel nonno che portava il nipote nelle vigne sin da quando era bambino e che lo ha fatto innamorare profondamente di questo vivere. Quel bambino che tagliava i grappoli e li poneva nelle cassette, che restava meravigliato dalla lenta trasformazione del mosto in vino, oggi, travolto dal proprio destino ormai scritto, ha mutato tutte le sue fantasie e i suoi sogni in una solida realtà: parliamo di JEAN PAUL ROBLE.
I vini prodotti da quest’azienda sono prevalentemente da bacca bianca e nascono tutti da una meticolosa selezione delle barbetelle, dalla cultura della coltivazione della vite sfruttando le migliori condizioni ambientali e i cicli naturali.
Potature mirate e basse rese sono le regole che l’azienda si è posta per raggiungere i risultati migliori.

 

Noi abbiamo assaggiato un SAUVIGNONFriuli Colli Orientali DOC (DOP)della vendemmia 2015, prodotto con prevalenti uve Sauvignon e con piccole percentuali di uve Chardonnay e altre uve di vitigni locali, che si presenta nel bicchiere di un brillante e timido paglierino tenue, quasi acqueo.
Dopo un affinamento per alcuni mesi in vasche d’acciaio e di almeno 2 mesi in bottiglia, al naso lo percepiamo decisamente intenso: rivela tutta la sua complessità e finezza con interessanti note erbacee, di uva spina, di agrumi e di foglie di pomodoro.
Al palato è appagante: molto fresco ed equilibrato, ci regala ancora note erbacee, accompagnate questa volta dalla pesca bianca.
Con un corpo robusto e molto persistente, questo Sauvignon ci scalda con la sua gradazione di 12,5% vol.
Presenta un’ottima acidità che ci fa salivare e ci lascia il palato pulito.
 
A noi è piaciuto molto e ne consigliamo l’assaggio: lo abbineremmo a fresche insalate estive o a pesci di fiume al forno (trota fario).
Il nome JEAN PAUL ROBLE 85 15 è sicuramente insolito ma legato alla filosofia dell’azienda e alle chiare scelte di vinificazione: 85 15 si riferiscono alle percentuali delle uve utilizzate, 85% dal vitigno DOC e 15% dai migliori vitigni della tenuta.
 
Attualmente i vini Jean Paul Roble in commercio sono imbottigliati dall’azienda agricola Cà Ronesca (si nota chiaramente dal marchio impresso sul tappo).

Una curiosità: le bottiglie predilette vengono conservate in una cantina a temperatura (13°C) e umidità (60%) controllate ed in leggera penombra, coccolate da una canzone che tutti conosciamo: My Way di Frank Sinatra.

 
Tutti i riferimenti dell’azienda li trovate qui: http://jeanpaulroble.com/

 

(Visited 246 times, 1 visits today)

Una risposta a “Sauvignon – Jean Paul Roble 85 15”

  1. Vino scoperto per caso, attirata anche dall’etichetta insolita.. l’ho trovato eccellente! In questo momento, sicuramente uno dei miei preferiti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *