Landeren, un vino speciale per una vendemmia sconvolgente (nel vero termine della parola)

Inizia il 2019: tanti buoni propositi, speriamo tanti assaggi, una nuova grafica e molta voglia di crescere.

Vogliamo iniziare con un esempio di forza, forse cocciutaggine (e meno male) e fiducia in se stessi ed in quello che si fa.

Tanti di voi sicuramente conosceranno la Cave Mont Blanc e di alcuni dei loro prodotti avevamo già scritto.

Oggi vi presentiamo l’ultimo nato dalla vendemmia 2017: LANDEREN, un vino molto particolare..

Queste le parole del produttore: “La Vendemmia 2017 rimarrà nella memoria dei nostri Vignerons come la peggiore degli ultimi 130 anni. A causa di due giorni di gelo con temperature a -5°C la produzione è stata compromessa a tal punto da perdere il 98,80% delle uve.

La maturazione ottenuta ha raggiunto una concentrazione polifenolica diversa dal consueto che è stata esaltata da un lungo affinamento in cantina durato un anno, durante il quale nel tino in acciaio le fecce fini sono state rimontate e portate in sospensione ogni 15 giorni per arricchire il vino delle sue potenzialità.La morbidezza ottenuta insieme alla mineralità tipica della zona caratterizzano notevolmente l’annata.

Si può quindi affermare che la sfortuna legata alle condizioni climatiche avverse e la volontà di sopravvivenza di una azienda e dei suoi Vignerons ci hanno regalato un prodotto unico che ci auguriamo non dover mai più proporre.”

 

Di seguito la scheda tecnica del vino (fornita dalla Cave):

DENOMINAZIONE:

Vallée d’Aoste D.O.C. Blanc de Morgex et de La Salle LANDEREN

VITIGNO E VINIFICAZIONE:

100% Prié Blanc biotipo Blanc de Morgex.

CARATTERISTICHE:

Visiva: colore chiaro tipico del vitigno con riflessi verdognoli

Olfattiva: mela matura, fiori bianchi, frutti esotici

Gustativa: morbidezza e freschezza ben equilibrate

Abbinamenti: fonduta, caprino a pasta morbida, frittata con verdure dell’orto

Grado alcolico: 12,50%

Servizio: servire a 10°C

Ne sono state prodotte solo 2000 bottiglie: le nostre 6 stanno per arrivare e non mancherà il nostro racconto all’assaggio.

Non male come inizio!

Continuate a seguirci, tante nuove bottiglie ci aspettano!

Se siete curiosi di quello che abbiamo già raccontato sui prodotti della Cave, cliccate qui:

https://www.perunbicchiere.it/2017/02/23/extreme-cave-mont-blanc-de-morgex-et-la-salle/

https://www.perunbicchiere.it/2017/02/21/blanc-de-morgex-et-de-la-salle-cave-du-mont-blanc/

https://www.perunbicchiere.it/2018/11/04/morgex-ed-il-suo-blanc-du-blanc/

(Visited 73 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go Top