Sipsmith London Dry Gin

Sipsmith London Dry Gin, il distillato che ha segnato l’ascesa del ‘gin-rinascimento’  mondiale, nasce da un’amicizia, quella di Sam Galsworthy Fairfax Hall, e dalla passione, che ha legato Jared Brown, uno dei più importanti scrittori e storici della miscelazione, al mondo del bar. I tre fondatori hanno deciso, infatti, nel 2007, di lavorare insieme per produrre il miglior London Dry Gin del mondo. Il primo ostacolo che si è posto dinnanzi al loro cammino è stata un’antica legge del 1823 che impediva ai distillatori di ottenere una licenza per un alambicco inferiore ai 1.800 litri. Decisi a utilizzare il loro nuovo alambicco da soli 300 litri, i tre fondatori si sono impegnati in prima persona in questa battaglia, riuscendo a far modificare, con una petizione, nel 2008, questa vecchia normativa. Aveva così inizio quello che passerà alla storia recente come ‘gin-rinascimento’. Nel giro di pochi anni, nel 2012, mentre la passione per il gin artigianale cresceva, diffondendosi in tutto il Regno Unito, i tre moschettieri si sono quindi lanciati in un’impresa ancora più grande: affermare il Sipsmith Gin come il perfetto London Dry Gin a livello internazionale, diffondendosi presto in oltre 50 Paesi nel mondo. Dalla sua sede originaria nel quartiere londinese di Hammersmith quella odierna in ChiswickSipsmith Gin è da sempre distillato in ‘Prudence‘, mitico alambicco in rame da 300 litri, coadiuvato da ‘Patience’ e ‘Constance’.

Il Sipsmith London Dry Gin è la quintessenza di questo distillato, nella più classica e tradizionale delle sue accezioni. Grazie all’uso di scorze di limone e arancia, unite alla radice di iris e liquirizia, insieme ai fondamentali ingredienti di un London dry gin, questo distillato risulta floreale e fresco al naso mentre il palato richiama immediatamente le note decise del ginepro, rivelando sul finale una piacevole nota di marmellata di agrumi. La sua complessità, combinata con uno spiccato gusto per la tradizione, lo rende prefetto tanto per un Gin Tonic quanto per un più secco Martini Cocktail. La linea di Sipsmith Gin, interamente distribuita in Italia da Stock Spirits, si compone anche di un VJOP, Very Junipery Over Proof Gin, un distillato a 57,7° pensato per soddisfare gli amanti del ginepro, la cui doppia quantità nella ricetta è esaltata tanto al palato quanto al naso, e da uno Sloe Gin, antica e tradizionale versione di gin lasciata riposare su bacche di prugnola selvatica, raccolte in autunno.

Stock Spirits Group è leader nel settore dei liquori nell’Europa Centro-Orientale e distribuisce a livello globale un’ampia gamma di marchi europei di alta qualità. La business unit italiana è stata fondata nel lontano 1884, per poi essere quotata in borsa sul mercato inglese nel 2013. Inserendo questo prodotto nel suo portfolio Stock Spirits ha consolidato la propria posizione nel mercato, completando la gamma di prodotti Beam Suntory – Jim Beam, Maker’s Mark, Laphroaig, Bowmore, Hibiki, Toki, Roku, Larios, Yamazaki, Courvoisier e Midori – di cui è già distributore per l’Italia.

Per maggiori informazioni:
www.stock-spa.it
https://sipsmith.com/
www.instagram.com/sipsmith

Testo di Carlo Dutto – Ufficio Stampa Stock Spirits srl per Beam Suntory

Stock è anche whisky THE CHITA: JAPANESE SINGLE GRAIN WHISKY | per un bicchiere

(Visited 11 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.