Blanc de Morgex et de la Salle: la guida

Grande novità!
Nasce la prima guida a firma Per un Bicchiere.it
Abbiamo stilato una guida secondo la filosofia che ci caratterizza, ossia “scrivere note brevi per lasciare più tempo all’assaggio” sul Blanc de Morgex et de la Salle, il grande vino bianco che ci appassiona prodotto da vitigno Prié Blanc ai piedi del Monte Bianco.
Questa è la copertina: per ricevere gratuitamente l’intera guida in pdf, inviate una mail con il vostro nome a info@perunbicchiere.it e ve la invieremo con piacere.
Qui di seguito i link in cui raccontiamo l’esperienza di due assaggi di questo vino unico ed inimitabile:
Conoscete Morgex? Sul sito del comune troverete molte informazioni su questo gioiellino e su cosa fare tra una degustazione e l’altra: Comune di Morgex – Home
Fateci sapere cosa ne pensate: le vostre opinioni sono per noi importanti.

IO EOS – la Garganega di Tonello

“io sono EOS, sono il sole dell’alba, più delicato e tenero, che scalda la vigna, il grappolo, la terra, sono energia, fotosintesi, vita, sono la Garganega, vitigno autoctono dalla bacca d’oro, vino bianco fermo di antica tradizione”

Si presenta così questo vino di Diletta Tonello, giovane vignaiola vicentina.

Di color giallo dorato leggero che profuma di cardamomo e di pepe bianco, leggermente pungente. Poi melone bianco. Dopo arrivano i frutti caldi, arancioni e tropicali. Al salire della temperatura esce anche una piacevole nota di vaniglia.

Un sorso di grande piacevolezza e struttura: il frutto si fa più bianco e diventa pesca mentre la spezia si fa più scura e diventa coriandolo. Un vino buono che ci è piaciuto tanto. Vendemmia 2018. 13% vol.

Brava Diletta, vignaiola moderna alla quale auguriamo il meglio 👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻 Cantina Tonello – Produzione e vendita vini (vinitonello.com)

Abbiamo conosciuto Diletta attraverso la sua Durella che qui vi raccontiamo: Io Cloe, la Durella di Tonello | per un bicchiere

Spacca Cranio – BOIA Brewing

SPACCA CRANIO – DIPA 8%
Così ce l’ha raccontata chi l’ha fatta: Juicy Double IPA prodotta con lievito Green Mountains. Galaxy, Idaho 7 ed El Dorado a secchiate creano aromi e profumi intensi che variano dalla frutta a pasta bianca a quella tropicale e agrumata. Il corpo sostiene bene l’amaro delicato e la gradazione alcolica. Pericolosa da “spaccarti” il cranio!

E noi cosa diciamo?

Diciamo che i profumi sono davvero intensi e colorati: gialli come gli agrumi, lime e limoni, verdi come i luppoli e le erbe aromatiche degli orti, salvia e rametti di rosmarino, arancioni come la pasta dei frutti tropicali, papaya.

Il sorso è veloce, amaro (non eccessivo ed estremo, non preoccupatevi) e molto fresco. In pratica va giù molto bene, si può tranquillamente bere tutta in un sorso 🍻🍻 BIRRIFICIO BALABIÓTT Boia Brewing Company

Vi piace BOIA Brewing? Ne abbiamo assaggiata  un’altra: Supplizio della ruota – la TRIPEL di BOIA | per un bicchiere

Boia Brewing Co – Birre Artigianali Ossolane – Homepage

Forgiardita e il suo Merlot

Oggi vi raccontiamo di una cantina che abbiamo conosciuto un po’ per caso e che ha attirato la nostra attenzione.

Si tratta della cantina Forgiardita, fondata nel 2014 da Nicola Bielli, ripartendo da una vecchia cantina familiare nella quale, dal 1950, si coltivavano e conferivano le uve al Consorzio del Chianti Classico.

Cantina che coltiva le proprie uve e produce il proprio vino nel Chianti, a nord di Siena, nel comune di Castelnuovo Berardenga.

Vinificazione secondo approccio naturale, Agricoltura sostenibile e Produzione limitata sono i capisaldi della cantina.

Oggi abbiamo assaggiato il Merlot, affinato in barrique per 24 mesi. Una produzione limitata di 2356 bottiglie dalla vendemmia 2017 (noi abbiamo la numero 2121).

Granato il colore con accesi lampi viola.

Intenso il profumo della ciliegia al quale segue una punta fumosa. Nel profondo c’è una nota di mandorla. Poi tabacco dolce e bourbon.

Nel sorso ancora giovane e piacevolmente ruvido escono le note rosse dei frutti e dei loro noccioli. A lungo rimane una lieve sensazione fumosa, un puff di pipa. 13,5% vol.

Vitigno principe di Forgiardita del quale sentiremo parlare 👍🏻👍🏻👍🏻 forgiardita 

Lo sapete che il Merlot lo si trova anche sulle colline di Varese? Eccolo: MATERNO, un Merlot dai colli varesini | per un bicchiere

Supplizio della ruota – la TRIPEL di BOIA

SUPPLIZIO DELLA RUOTA

Questa TRIPEL nasce dalla fermentazione di due ceppi di lieviti belgi e ne prende la complessità.

Un oro leggero con una schiuma intensa, bianca e duratura.

Al primo impatto al naso ricorda una blanche, molto rafforzata, con note di coriandolo e buccia d’arancia, poi note di fieno e lieviti di pasticceria.

Un sorso generoso, dolce e che scalda: una riduzione di zucchero abbinata ad una speziatura di medio colore che parte dal coriandolo ed arriva a sfumature leggere di pepe.

Questa interpretazione di tripel transita velocemente, leggera e per nulla stucchevole.

Una nota amara molto fine ed un lato alcolico (8% vol) che sta nascosto fino al momento di alzarsi dalla sedia..

Anche questa è una birra riuscita.

Vi piacciono le AMERICAN IPA? Qui c’è quella di BOIA: BOIA e il primo assaggio – CULLA DI GIUDA | per un bicchiere

Boia Brewing Co – Birre Artigianali – Homepage

Identità Golose – presentata l’edizione 2021

Nuove date per la nuova edizione di Identità Golose – da sabato 25 a lunedì 27 settembre 2021 – e un tema importante “Costruire un nuovo futuro: il lavoro”.
L’edizione numero sedici della grande kermesse dedicata ai protagonisti della cucina e della pasticceria d’autore sarà organizzata come di consueto a Milano, negli spazi del Mi.Co., durante un periodo insolito per il congresso che, fin dal suo esordio, si è sempre tenuto nel primo trimestre dell’anno. Una scelta obbligata dalla necessità di pianificare l’evento in sicurezza, senza rinunciare agli elementi che l’hanno sempre caratterizzato.
Obiettivo sarà dare voce al mondo della ristorazione quando la pandemia che ha invaso le nostre vite avrà smesso – si spera e si prevede – di mordere “per riscoprire nei ristoranti non solo luoghi in cui le relazioni possono avvenire in sicurezza, ma in cui talenti, professionalità ed eccellenze del territorio devono continuare ad essere coltivati e valorizzati”.
Ecco il comunicato stampa, sperando che tutto torni alla normalità:

Read More “Identità Golose – presentata l’edizione 2021”

Il Pinot Nero in purezza di Mirabella

In occasione dei propri 40 anni, l’azienda Mirabella Franciacorta
ha rilasciato degli eleganti cofanetti, in tiratura limitata a 500 esemplari, contenenti 3 bottiglie ognuna ottenuta da un unico vitigno che, quando assemblati, danno l’espressione massima della Franciacorta
e della loro storica etichetta DOM Riserva: Pinot Bianco, Chardonnay e Pinot Nero.
Oggi abbiamo assaggiato il Pinot Nero ed è stato un grande piacere.
Lasciato nella versione Nature per esprimere al meglio il potenziale.
Alla vista un platino carico.
Al naso note verdi vivaci, un leggero sbuffo di pepe bianco e la rugiada sui prati. I frutti si avvolgono ed una mela granny smith stringe a sé i piccoli ribes. Il profumo del sottobosco anticipa un sorso pieno e ricco di un finissimo perlage.
Secco ed astringente a dovere. Morsi di mela verde ed uva spina. Nel finale lungo sensazioni lignee e terrose.
Potrei non farne più a meno.. 😍😍😍
Qualche info: prima fermentazione in vasche di cemento ed affinamento di 36 mesi. Vendemmia 2015. Sboccatura 2019. 12,5% vol.
Ci era piaciuto molto anche il Rosè: Il rosé in versione Mirabella | per un bicchiere