Come le botaniche caratterizzano il gin?

Come le botaniche caratterizzano il gin? Ce lo racconta l’amico Samuel Cesana.

Il gin è un distillato ottenuto aromatizzando alcool alimentare neutro di diverse qualità (solitamente di origine cerealicola) già rettificato alla gradazione di circa 95°. In genere il risultato è uno spirito secco e fresco, fortemente caratterizzato dall’utilizzo di botaniche specifiche, le quali daranno un apporto più o meno intenso a seconda del tipo di lavorazione.
Le lavorazioni principali si possono ordinare in cinque categorie diverse:
STEEPING: metodo che prevede l’infusione delle botaniche in alcol neutro diluito a 25/50° (a seconda di ciò che viene infuso) e la ridistillazione dell’alcolato ottenuto. L’infusione avviene a temperatura controllata e può essere effettuata sia a caldo che a freddo, con effetti diversi nell’estrazione degli aromi. Il risultato infine può essere filtrato o lasciato all’interno del distillatore durante tutto il processo.
RACKING: Il racking prevede l’utilizzo di cestelli forati, posizionati all’interno dell’alambicco poco sopra la massa da disalcolare. Essi vengono riempiti dalle botaniche utili all’aromatizzazione, le quali verranno attraversate dai vapori in convenzione all’interno del distillatore permettendo un estrazione mediamente leggera degli aromi. Read More “Come le botaniche caratterizzano il gin?”

Thomas Hardy’s Ale “The Historical”: rilasciata la vintage 2018

Thomas Hardy’s Ale “The Historical”: rilasciata la vintage 2018

L’attesa è finalmente terminata: è disponibile sul mercato, distribuita da Interbrau, la Thomas Hardy’s Ale “The Historical” vintage 2018, maturata per sei mesi in botti di Scotch Whisky.

Dopo aver celebrato il cinquantesimo anniversario vestendo la Thomas Hardy’s Ale con un’inedita etichetta nera, anche la “The Historical” sceglie questa veste per l’edizione prodotta nel 2018, da poco disponibile sul mercato. Quasi un anno tra fermentazione e maturazione primaria in tank d’acciaio, lento affinamento in botti di legno e rifermentazione in bottiglia; un lavoro lungo e paziente, il cui risultato è finalmente svelato. Read More “Thomas Hardy’s Ale “The Historical”: rilasciata la vintage 2018”

Landeren, un vino speciale per una vendemmia sconvolgente (nel vero termine della parola)

Inizia il 2019: tanti buoni propositi, speriamo tanti assaggi, una nuova grafica e molta voglia di crescere.

Vogliamo iniziare con un esempio di forza, forse cocciutaggine (e meno male) e fiducia in se stessi ed in quello che si fa.

Tanti di voi sicuramente conosceranno la Cave Mont Blanc e di alcuni dei loro prodotti avevamo già scritto.

Oggi vi presentiamo l’ultimo nato dalla vendemmia 2017: LANDEREN, un vino molto particolare..

Queste le parole del produttore: “La Vendemmia 2017 rimarrà nella memoria dei nostri Vignerons come la peggiore degli ultimi 130 anni. A causa di due giorni di gelo con temperature a -5°C la produzione è stata compromessa a tal punto da perdere il 98,80% delle uve.

La maturazione ottenuta ha raggiunto una concentrazione polifenolica diversa dal consueto che è stata esaltata da un lungo affinamento in cantina durato un anno, durante il quale nel tino in acciaio le fecce fini sono state rimontate e portate in sospensione ogni 15 giorni per arricchire il vino delle sue potenzialità. Read More “Landeren, un vino speciale per una vendemmia sconvolgente (nel vero termine della parola)”

Go Top