ANTICA DISTILLERIA SIBONA – GoWine

Nuovo evento a Milano per l’attivissima associazione GoWine e nuovamente un successo: molti produttori e tantissimi visitatori per l’anteprima delle nuove annate di Barolo, Barbaresco e Roero.

Non ce la sentiamo di raccontare della vastità delle etichette proposte per non far torto a nessuno: possiamo però dire che sia i Barolo (2013) sia i Barbaresco (2014), avendo entrambi goduto di buona stagione dalla nascita alla vendemmia, sono di alta qualità ma ancora molto molto giovani, a nostro parere, e che necessiteranno di anni per raccontare storie e regalare magie ai nostri palati.

Qualcosa di interessante però ve lo raccontiamo..

All’evento era presente anche l’antica distilleria SIBONA, storia del Piemonte con licenza di distillazione numero 1: delle sue grappe vi racconteremo nelle prossime righe.

Un parterre di etichette quasi infinito (oltre 10) ci ha permesso di viaggiare attraverso differenti espressioni di questo distillato.

Siamo partiti da una GRAPPA DI BARBERA, un bel paglierino carico, alcolicità molto morbida, leggere note di rovere e fumosità con finale dinamico, passando per una GRAPPA DI BAROLO, di colore più caldo, ambrato, spezie al naso e boiserie al palato, con ricordi di croccante alle mandorle e finale elegante;

 

una seconda GRAPPA DI BAROLO – RISERVA, questa volta invecchiata, si presenta color ambra carico e, dopo 5 anni in botti di rovere e barriques, ci regala profumi e aromi speziati, legnosi, di nocciola e tabacco dolce, avvolgenti e piacevolmente persistenti. Chiudiamo questa prima serie con XO – GRAPPA RISERVA – realizzata da un blend di distillati di vinacce di Nebbiolo e Barbera che riposa per oltre 6 anni in tonneaux francesi: dalla bottiglia esce eterea, calda, con note di noce e tamarindo, con una complessità che la rende sicuramente una compagna ideale per momenti di silenzio e riflessione.

La seconda serie di assaggi ci porta in giro per il mondo con la serie delle RISERVE IN BOTTI SPECIALI, le cui grappe, dopo essere già state 2 anni a contatto con il legno di rovere, ricevono un secondo affinamento per altri 24 mesi in botti che hanno contenuto altro in precedenza: la grappa BOTTI DA WHISKEY, che matura in botti di Tennessee whiskey (Jack Daniel’s), risulta un prodotto morbidissimo con spiccate note di vaniglia e malto. La BOTTI DA MADEIRA, distillato base da vinacce di Moscato, porta alla mente una succosa ciliegia sotto spirito; la BOTTI DA PORTO, distillato base da vinacce di Nebbiolo, rotonda in bocca accompagna note di frutta secca, mandorle e noci. In chiusura la BOTTI DA SHERRY (probabilmente PEDRO XIMENEZ), distillato base da vinacce di Barbera, risulta molto elegante e complessa, dolcezza e morbidezza abbinate a note di tostatura e nocciola rendono questo prodotto adatto anche ai palati gentili.

Chiudiamo applaudendo al mastro distillatore – complimenti – ma con il rammarico di non aver potuto assaggiare, perché non presente, l’edizione affinata in BOTTI DA RUM: ci sarà sicuramente una prossima volta.

Tutti i riferimenti e le informazioni sulla distilleria li potete trovare qui:

http://www.distilleriasibona.it/

 

Qui trovate le informazioni sull’associazione Go Wine:

http://www.gowinet.it/

(Visited 58 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *