Noemi Pizzighella – Vignaiola 2.0 de Le Guiate di Noemi

 

Abbiamo quasi completato la formazione delle Vignaiole 2.0 ed oggi tocca a Noemi Pizzighella, de Le Guaite di Noemi, presentarci il suo vino del cuore:

“Il vino a cui sono più legata è difficile da scegliere, essendo due, ma oggi vi parlerò del nostro TANO.

È un vino nato per necessità e con la ricerca di rappresentare a pieno i nostri terreni e microclimi del vigneto Le Guaite. L’unico vino che produciamo senza appassimento e senza affinamento in legno, ma con solo affinamento in acciaio e bottiglia per minimo 4 anni. Ovviamente stiamo parlando di un Valpolicella fresco, con una freschezza molto importante, con le note classiche di ciliegia ma una mineralità molto spinta grazie ai 3 diversi terreni calcarei e basaltici che ci regalano note speziate di fumé. Ma la firma finale è quella nota vegetale di erba, capperi e salvia caratteristica della vallata di Mezzane. Questa bottiglia inoltre unisce le mie due passioni, il mondo del vino e quello dei cavalli: è infatti dedicato al mio ex cavallo Tano.”

 

Noemi si presenta così:

“Piacere, io sono Noemi!

Avevo otto anni quando scoprii la grande tradizione vinicola della Valpolicella.
Me la ricordo ancora bene la mia prima vendemmia: i grappoli maturi sotto il sole, l’odore del mosto che fermentava, il religioso silenzio che regnava all’interno della barricaia. Da allora molta strada è stata fatta e l’amore per la mia terra e per i suoi frutti non ha fatto che crescere dentro di me giorno dopo giorno, stagione dopo stagione. Oggi, dopo più di quindici anni di duro lavoro, sento che è giunto per me il momento di prendere in mano le redini di questa azienda e, senza mai dubitare dei valori del passato insegnatimi da mio padre e mia madre, di accompagnarla attraverso la sfide del futuro, per renderla grande nel panorama internazionale.”

Ed ora ci racconta qualche info in più su “Le Guaite” e sulla storia della sua famiglia.

“È il 1987, quando mio padre, Stefano Pizzighella, decide di acquistare un piccolo frantoio per avviare la produzione dell’olio, sfruttando alcuni ettari di uliveto di famiglia posti sulle colline del piccolo comune di Mezzane di Sotto. Dopo qualche anno la famiglia continua ad investire sul territorio e pianta la vite nella parte più alta delle colline chiamata Le Guaite. Nel 2002, quando i nostri vigneti cominciano ad essere produttivi, l’azienda vitivinicola Le Guaite inizia finalmente la vinificazione dei vini tipici della Valpolicella.”

 

Non è questione di moda, di denaro o doveri..

È solo questione di Amore..

Noemi

 

 

Tante altre informazioni su Tano e sulle Guaite di Noemi le trovate qui:

https://www.leguaite.it/schede_prodotto/tano_igt_rosso_veronese_IT.pdf

https://www.leguaite.it/

 

 

(Visited 23 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *