I gemelli Black e White Russian

Black e White Russian: i gemelli della mixology

Sono entrambi noti nel mondo dei cocktail, hanno la stessa base e, contrariamente a quanto si possa pensare, non provengono dalla Russia. Si tratta del Black Russian e della sua versione White, considerati gli antenati dei cocktail contenenti caffè.
Narra la leggenda che la versione ‘ufficiale’ e la prima a nascere, quella Black – poi diventata cocktail IBA – sia stata inventata nel 1949 dal barman belga Gustave Tops, dell’Hotel Metropole di Bruxelles, appositamente per l’ambasciatrice americana Perle Skirvin Mesta, che era in visita ufficiale. Celebre per le sue feste e per la verve socialite, oltre che per il cocktail Mesta è ricordata anche per aver ispirato il musical di Broadway Call me Madam, nel 1950.
Il nome del cocktail deriva dal colore scuro donato dal liquore al caffè e dalle origini russe della vodka, anche se secondo alcune teorie potrebbe riferirsi all’epoca della sua creazione, vale a dire al clima plumbeo della guerra fredda.

Semplice e perfetto per ogni occasione, con i suoi due ingredienti che uniscono la dolcezza del liquore al caffè e il gusto deciso della vodka, il Black Russian è ottimo in ogni occasione, che sia un aperitivo conviviale o un after dinner, purché si tenga sempre presente la sua alta gradazione alcolica.

Il suo gemello White, con ogni probabilità creato dallo stesso barman, prevede l’aggiunta di una parte di panna fresca – o crema di latte, che lo rende più dolce, quasi un drink da dessert. La sua celebrità ha raggiunto l’apice a partire dal 1998, quando è apparso nel film cult Il grande Lebowski come il cocktail preferito dello stralunato protagonista Drugo “The Dude”, magistralmente interpretato da Jeff Bridges.

Il primo segreto per preparare un ottimo cocktail, non ci stancheremo mai di dirlo, sta nella qualità dei suoi ingredienti. Vodka e liquore al caffè – e anche la panna – devono essere i migliori, sempre. Il Black Russian può essere servito con qualche quadratino di cioccolato extra fondente per amplificare l’esperienza gustativa.

Per quanto riguarda il White Russian, è necessario aggiungere prima vodka e liquore, e solo dopo averli mescolati si unisce un float di panna in superficie. Se si ha il dubbio che non stia a galla, basta darle 3 o 4 shakerate energiche prima di versare.

Mr. Black Russian

5 cl Stolichnaya Premium Vodka
2 cl Mr. Black Liquore al caffè

Versare gli ingredienti nel bicchiere old fashioned colmo di ghiaccio.
Miscelare delicatamente.

Per il White Russian, aggiungere un float di panna fresca oppure di crema di latte in superficie.

Tutto l’occorrente su Black Russian Cocktail Box: Stolichnaya e Mr. Black Coffee Liquor (spiritacademy.it)

(Visited 4 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *