Mionetto: la storia si rinnova

 

Mionetto: la storia si rinnova

La cantina inaugura nella sede storica di Valdobbiadene un’area dedicata all’ospitalità e un sito produttivo ampliato e rinnovato pensati per coniugare tradizione e futuro

Dopo gli ottimi risultati ottenuti l’anno precedente, Mionetto celebra il 2023 con l’apertura delle porte della sua rinnovata cantina. Grande soddisfazione per il brand che ha chiuso il 2022 con un fatturato di 139 milioni di euro (+33% rispetto al 2021) e una crescita a doppia cifra (23% in termini di volumi) sul fronte export (circa l’80%) sia nei mercati consolidati quali USA e Germania sia in molti paesi emergenti quali Francia, Polonia, Svezia, Repubblica Ceca, Romania e Lituania. La conferma come “Best-selling international Prosecco brand 2022” da parte di IWSR, il più autorevole ente di ricerca nel mondo degli spirits, consolida la posizione di leadership di Mionetto nella categoria. Tale ruolo è confermato da premi e riconoscimenti conseguiti nei più importanti concorsi enologici internazionali, tra cui gli ori ottenuti a Berliner Wine Trophy e Mundus Vini.

Situata nella sede storica di Mionetto dal 1887 a Valdobbiadene, la cantina nella sua nuova conformazione si sviluppa come spazio multifunzionale all’interno del Borgo Mionetto che, con i suoi edifici storici risalenti al 1400, si propone dunque come cuore pulsante di una comunità e luogo d’incontro per ospiti locali e internazionali desiderosi di scoprire la sfaccettata anima di un vero ambasciatore del Prosecco nel mondo. All’interno del Borgo, si trova il nuovissimo Visitors Center, un ambiente ricercato ma caldo e familiare dove elementi storici e contemporanei si combinano alla perfezione riflettendo così la personalità e lo spirito di Mionetto. Da qui si accede direttamente al sito produttivo, ampliato e modernizzato.

Costruito ex novo, il Visitors Center si inserisce all’interno di un giardino che reinterpreta in chiave moderna quello tipico delle Ville rinascimentali italiane, organizzato in aree ben definite, delimitate da siepi regolari, pergole ed eleganti vialetti. Il fulcro è la Piazzetta Mionetto, uno spazio relax riservato agli ospiti prima di accedere alle aree dedicate. All’interno, in contrasto con le moderne strutture in vetro e acciaio, l’intonaco in gesso, la lavorazione artigianale del legno e l’uso di pietre locali richiamano le finiture tradizionali utilizzate un tempo nelle strutture della zona. Ampie vetrate permettono alla luce naturale di illuminare gli spazi, rendendola un vero e proprio elemento architettonico, oltre a contribuire alla riduzione dei consumi elettrici. Un wine shop, un wine bar, una meeting room, una sala degustazione e una splendida terrazza con vista sulle colline circostanti sono gli elementi che consentono agli ospiti di assaporare la vera esperienza Mionetto.

Il Borgo Mionetto e la rinnovata cantina sono motivo di grande soddisfazione ed orgoglio per tutti noi. La volontà è quella di far vivere un’esperienza unica, costellata di momenti di condivisione e convivialità all’interno di ambienti che raccontano la nascita e l’evoluzione di Mionetto, la sua tradizione enologica, il forte legame con il territorio e le sue profondissime radici nel mondo del Prosecco. Abbiamo voluto unire alla storia elementi di contemporaneità così come è il DNA di Mionetto ma anche quello del Prosecco, le cui origini sono antiche e legate profondamente a questa terra ma il cui spirito è assolutamente contemporaneo e internazionale” dichiara Paolo Bogoni, Chief Marketing Officer e Management Board Executive. “Invitiamo i nostri visitatori, gli amanti delle bollicine e i professionisti ad un viaggio alla scoperta del nostro mondo, accompagnati dallo stile e dalla gioia di vivere che da sempre contraddistinguono il nostro brand in Italia e nei mercati mondiali.

Dal Visitors Center si accede al sito produttivo, dalla superficie totale di più di 15.000 mq, che si sviluppa su differenti livelli fino ad arrivare ad una profondità di circa 15 metri. Il progetto di rinnovo è stato concepito per poterlo integrare perfettamente nella natura e realizzare un vero e proprio sistema territoriale dal ridotto impatto ambientale, caratterizzato da un’architettura sostenibile e bioclimatica. Il risultato è la creazione di un “paesaggio nel paesaggio”, che oltre a ridurre i consumi energetici, riesce ad aumentare l’isolamento termico e acustico, grazie anche alla scelta di ricoprire tetti e pareti con piante verdi. Inoltre, l’installazione di una nuova linea di imbottigliamento tecnologicamente avanzata, dove controlli all’avanguardia permettono di garantire la qualità e l’eccellenza degli spumanti Mionetto, permette di aumentare la capacità produttiva fino ad arrivare a 220.000 bottiglie/giorno pari a 48 milioni di bottiglie/anno nel sito di Valdobbiadene. Sommati alla capacità del secondo sito di produzione di Crocetta, Mionetto Spa è così in grado di raggiungere i 60 milioni di bottiglie/anno.

Il sito produttivo e la cantina in Valdobbiadene sono stati ripensati e progettati nel loro rinnovamento ed ampliamento con l’obiettivo di continuare a proporre in modo costante spumanti di alta qualità nel rispetto dell’ambiente circostante secondo l’attento recupero dei locali esistenti, l’utilizzo di fonti di energia rinnovabile e la raccolta e il riutilizzo dell’acqua piovana.” precisa Alessio Del Savio, Technical Director, Winemaker e Management Board Spokesman. “Grazie a questa ulteriore innovazione siamo certi di poter offrire ai nostri clienti dei vini di alto livello prodotti tramite un approccio sempre più sostenibile.

L’esperienza all’interno del mondo Mionetto si arricchisce ulteriormente grazie alla recente acquisizione di Villa Morona de Gastaldis, destinata a completare un ideale racconto della storia del territorio e del suo grande fascino in perfetta simbiosi con la cultura enologica più che centenaria di Mionetto. Una Villa del XVIII sec. a pochi passi dalla sede storica della cantina, nel cuore di Valdobbiadene e della zona più qualitativa del Prosecco Docg, oggi patrimonio dell’Umanità Unesco. Dedicata ad uso foresteria, gli ospiti di Mionetto potranno vivere un’esperienza indimenticabile godendo di degustazioni dedicate e del piacere delle bollicine Mionetto nel bellissimo giardino della Villa che guarda i vigneti e le colline di Valdobbiadene, immersi in un ambiente raffinato e in uno scenario davvero unico a completamento di un viaggio costellato di momenti di convivialità tra esperienza enologica, qualità, territorio, bellezza, arte, tradizione, visione e spirito contemporaneo.

Mionetto

Mionetto: la storia si rinnova | per un bicchiere

(Visited 64 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *