GLACIER, Prié Blanc in purezza: un’altra magia della Cave Mont Blanc

GLACIER. Prié Blanc in purezza. Prima fermentazione in legno grande (larice-rovere) e in acciaio inox. Tradizionale rifermentazione in bottiglia. Dégorgement non prima di 20 mesi.

Vendemmia 2013 e dégorgement nel maggio 2016.

Dopo 3 anni in bottiglia il colore è un paglierino carico.

Il naso presenta profumi caldi: frutta secca, noce brasiliana, una punta di tabacco, una nota di uva sotto spirito e di pietra rovente.

La nota di lievito diventa alcolica, quasi una babà. In bocca la parte acida c’è ancora ed è molto morbida.

Un extra brut maturo, senza scalpitii. La freschezza e l’arroganza di un tempo hanno lasciato spazio ad una bevuta più densa e con un piacevole finale di nocciola.

Questo vitigno ha mille volti, ogni bottiglia ha una sua storia da raccontare, sotto ogni tappo c’è un mondo da scoprire. Inutile dire che il Prié Blanc ci piace molto e la Cave Mont Blanc riesce a farlo esprimere al meglio.

Lo conoscete? Provatelo se vi capita: ne vale la pena 😉🍾🍾👍🏻

Frenesia: la Falanghina spumante di Rossovermiglio

FRENESìA.

#falanghina del Sannio in purezza.

Spumante brut.

Colore molto chiaro nel quale la predominanza è verdolina. Bollicine fini ed intense.

Al naso è fresco: c’è la pera Williams con la sua bella buccia verde, l’alloro, piccoli granelli di pepe bianco e ricordi di lievitazione.

Al palato si presenta bene con un supporto acido equilibrato ed una piacevole parte minerale. Il finale è amaro ma non troppo.

Tutto equilibrato e ben fatto.

Vino perfetto per questa estate (ed anche per le prossime). Ancora un applauso a Mariateresa De Gennaro. Rossovermiglio Vini del Sannio

La Cuvée N°3 di Etyssa..

Cuvée N°3 Etyssa Spumanti
Ottenuto da uve 100% Chardonnay vinificate per il 90% in acciaio e per il 10% in tonneaux di rovere francese. Affina sui lieviti per 32 mesi in bottiglia.

Giallo paglierino acerbo con bollicine fini e molto persistenti.

I profumi dicono frutti a polpa bianca, é floreale, compaiono leggere note di nocciola e di crosta di pane.

La bocca è piena, la bollicina è davvero molto presente. Fresco, acido il giusto con una sapidità finale e leggera che chiama un nuovo sorso.

Trento DOC Vendemmia 2014, sboccatura marzo 2018. 6892 bottiglie prodotte.

Finita, che buono.. 😍😍👍🏻👍🏻

GAUDENSIUS, il metodo classico siciliano Blanc de Blanc di Firriato

GAUDENSIUS.

Un metodo classico siciliano Blanc de Blanc di Firriato.

Le uve di Carricante sono allevate sui terreni sabbiosi di origine vulcanica dell’Etna tendenzialmente scuri, soggetti ad elevate escursioni termiche. Le uve di Chardonnay, invece, provengono dalla tenuta di Borgo Guarini, caratterizzata dal suolo ricco di minerali.

Alla vista un bel paglierino pieno di fini bollicine.

Al naso è ricco: note verdi, scorze di agrumi, quasi ferroso, vulcanico, metallico.

In bocca vive a lungo: ottima la spinta acida, esce il minerale che affianca una nota che ricorda la risacca, un amaro molto gradevole nel finale.

Metodo Classico con oltre 30 mesi sui lieviti. Terre Siciliane Indicazione Geografica Tipica. 12% vol.

Unico difetto: finisce in fretta.. 👍🏻👍🏻👍🏻👏🏻👏🏻👏🏻

DELÌS: Verdicchio in metodo classico

DELÌS.

Verdicchio dei Castelli di Jesi. Casa Vinicola Garofoli. Metodo classico.

Un paglierino che tende al verde.

Una bolla molto fine che non si ferma mai.

La pasta del pane che sta lievitando, i fiori dei campi in primavera, freschezza, leggere note di litchi ed un finale zest di mandarino al naso.

In bocca ha la pienezza del MC abbinata ad un estrema bevibilità. Una punta amara in chiusura. Bocca asciutta che ne vuole ancora.

Vendemmia 2013. Sboccatura nella primavera del 2018. Brut. 12% vol.

Per fortuna ne abbiamo ancora 👍🏻😉

Brut Nature di Moser: una vetta di piacere

Un’altra conferma di Moser Trento: Brut Nature 2011. Uve Chardonnay selezionate da vigneti di 30 anni. Non meno di 5 anni sui lieviti. Una bollicina fine e perpetua. Un paglierino di media intensità. Il naso scova leggerezza: le note di lievito non mancano, affiancate da un freddo metallo ed un agrume acerbo. Un sorso quasi inaspettato: non duro ed estremo ma cremoso ed avvolgente. Il minerale si sposa all’impasto del pane ed alla scorze degli agrumi. Read More “Brut Nature di Moser: una vetta di piacere”

I Metodo Classico di Bellaguardia

Sono stati una scoperta molto piacevole questi due Metodo Classico di BELLAGUARDIA, azienda che alleva le proprie uve sulle colline vicentine e fa maturare le proprie bottiglie in splendide grotte di pietra calcarea Palladiana.

Pas Dosè ed Extra Brut da uve Durella e Pinot Bianco (circa 60%-40%) maturati 48 e 66 mesi su lieviti selezionati: 2 bombe.

 

Il primo, il Pas Dosè, al naso è delicato, con note di liquirizia in radice, note di lievito e crosta di pane, di nettarine mature. In bocca è pieno, con una struttura importante: ritroviamo la liquirizia che incontra frutti gialli tropicali non ancora a piena maturazione. Secco al punto giusto per averne grande piacere. Read More “I Metodo Classico di Bellaguardia”