Il S.Maddalena di Malojer Gummerhof

Risale al 1480 la prima menzione ufficiale del Gummerhof, tenuta vinicola isolata in mezzo alle viti a nord di Bolzano nel quartiere Dorf-Villa. Nel 1880 Joseph -Trafojer acquista il podere in cui costruisce una cantina vinicola e una distilleria che fino al 1925 viene gestita da suo figlio Joseph -Trafojer junior. All’epoca il Gummerhof è fornitore ufficiale dell’Imperial Regia Corte di Vienna.

Alla fine degli anni 40 il genero Rudolf Malojer rileva podere e cantina e amplia l’azienda. Per aumentare il numero delle varietà, Malojer acquista l’uva anche da altri agricoltori.

Negli anni ’80 subentrano nella gestione suo figlio Alfred e la moglie Elisabeth che ancora oggi gestiscono l’azienda in quinta generazione insieme al figlio Urban e a sua moglie Helena. Negli anni la cantina ha vissuto costanti ammodernamenti e alle vecchie botti di rovere si sono aggiunti serbatoi di acciaio e barrique.

Oggi la cantina Malojer -Gummerhof viene portata avanti perseguendo un ambizioso obiettivo: produrre vini di qualità con carattere, fedelmente alla tradizione di famiglia, forti di un’esperienza maturata in decenni di attività.

Noi abbiamo assaggiato l’Alto Adige S. Maddalena Classico DOC.

Attorno al maso Loamer, sito nella zona classica di coltivazione del S. Maddalena, si estendono i vigneti di Schiava (90%) e Lagrein (10%). Vendemmia in ottobre e vinificazione in acciaio.

Rosso rubino profondo che profuma di marasca, di ribes rosso, di viole, con una sensazione pungente a ricordare l’uva spina. Nel sapore ritroviamo i frutti e la nota giovane e vivace. Un tannino arguto ed un finale che punta all’amaro rendono il sorso molto piacevole ed invitante.
Vendemmia 2021. 13,5 % vol.

È stata per noi la prima etichetta di questo produttore: visti i risultati credo ne seguiranno delle altre.

Potete scoprire di più sul sito Malojer Gummerhof

(Visited 49 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *