MONTERUELLO e il suo nuovo Alta Langa

L’Alta Langa è in continua crescita: crescono i numeri, cresce la qualità e crescono le etichette presenti su un mercato per fortuna mai sazio, sempre alla ricerca di novità ma consapevole delle proprie scelte e in grado di riprendersi da sbandate momentanee che ogni tanto colpiscono i palati più sbadati.

 

Una novità interessante e sulla quale posare lo sguardo è l’ultimo nato in casa MONTERUELLO.

 

Uve di Pinot Nero vinificate in bianco e Chardonnay che sono state raccolte a mano hanno dato vita ai vini base dopo una pressatura soffice e una lunga fermentazione a temperatura controllata. Il riposo in cantina fino alla primavera successiva in vasche d’acciaio, su fecce nobili, anticipa l’imbottigliamento per la presa di spuma secondo il metodo classico tradizionale. L’affinamento in bottiglia di almeno 30 mesi precede la sboccatura finale e il dosaggio a Brut.

Nel calice si presenta con tonalità paglierine cariche, il perlage delicato e consistente.
All’olfatto profumi di nocciola fresca e agrumi canditi.
Un sorso di grande equilibrio ed eccezionale pienezza e persistenza.
La temperatura consigliata per gustarlo al meglio è tra 6 e 8 gradi.

Fate spazio nella vostra cantinetta perché non vi resta che assaggiarlo..

Monteruello

(Visited 79 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *