Il Sauvignon di Pojer e Sandri

SAUVIGNON in purezza. Paglierino molto chiaro con accesi riflessi verdolini. Al naso è una bomba: melone bianco, foglia di pomodoro, scorza di lime, sambuco, menta piperita. Estremamente verde. In bocca torna tutto accompagnato, al salire della temperatura, da note di pesca gialla. Finale pulito con sensazioni salate e minerali. Vendemmia 2016. 12,5% vol.
Dal sito del produttore riportiamo le seguenti informazioni:
Collocazione geografica del vigneto: Faedo in località Palai a 700 m. s.l.m. con esposizione Sud e in località Frait a 400 m. s.l.m. con esposizione Sud-Ovest. Cembra in località Valbona (valle laterale alla Val di Cembra) ad una quota di 450 m. s.l.m.
Sistema d’allevamento: “pergoletta trentina aperta” con 6000 viti per ettaro a Faedo e guyot con 6200 ceppi per ettaro a Cembra, dove gli impianti sono a rittochino (seguono la linea di massima pendenza, che raggiunge nel nostro caso il 50%).
Tipo di terreno: Faedo si trova tra la formazione permiana della piattaforma porfirica (roccia vulcanica) e i depositi werfeniani di arenarie, siltiti, marne, calcari e dolomie. Il terreno è variabile in profondità da 30 a 100 cm, è di tipo limoso–calcareo e poggia su un conglomerato marnoso. Valbona invece è stata modellata anticamente dal ritiro di ghiacciai e più tardi dall’opera del torrente Scorzai. Scavando nella roccia porfirica (origine vulcanica) si sono originati dei terreni sabbiosi dal colore bruno scuro, ricchi di scheletro (ciottoli arrotondati).
Pojer e Sandri non sbagliano un colpo: un’eccellenza italiana nel mondo del vino. 👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻

(Visited 9 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *