Blanc Flapì – l’unicità del Prié Blanc

Blanc Flapì – Maison Vevey Albert

Le uve del Prié Blanc, appassite e congelate ai primi freddi inverni dell’Alta Valle d’Aosta che ne concentrano gli zuccheri, sono pressate alla temperatura di -10°C: una lenta fermentazione origina un vino con gradazione di 14,5 % vol ed un residuo zuccherino di 110 gr/lt.

Si presenta in un limpido oro anticato.

Ricco di profumi dolci e fioriti: deliziose note di pesca bianca appena matura e scorze candite di agrumi gialli. Cera d’api e corteccia.

Il sorso è denso e generoso, attraversato in principio dal frutto, dal mango maturo, dalla pesca gialla e dall’albicocca essiccata, per chiudere in un finale caratterizzato dalla radice di liquirizia e dalla scorza di lime.

Un vino unico che coniuga la freschezza e l’acidità del vitigno al calore di un classico vino passito.

Puoi conoscere meglio Mario e Mirko a questo link (1) Maison Vevey Albert | Facebook

Il Prié Blanc di Vevey Albert | per un bicchiere

Pinot Nero – Pojer e Sandri

Pinot Nero.

Vendemmia 2019.
Pojer e Sandri

Nasce a Faedo, in località Rocol, a 300 mt di altitudine, e in località Palai a 700 mt, entrambe esposte a Sud. Vigneti influenzati dell’Ora del Garda (vento che trae origine dal vicino gran lago). Sistema d’allevamento a “pergoletta trentina aperta” con 6500 ceppi per ettaro e guyot con 6200 ceppi per ettaro. 80 quintali/ettaro la produzione.

Tenore alcolico: 12,5 %.

Alla vista un rubino intenso, abbracciato dal tempo.

Un breve invecchiamento in inox e legno porta subito al naso la frutta rossa, mora viola matura e succosa, mirtilli, prugne essiccate. Seguono sottili note pepate, di fumo e di vaniglia zuccherata. La sensazione di entrare nella vecchia bottega del calzolaio con lucidi e strappi di cuoio.

Un sorso facile e veloce solo in apparenza. Un rapido passaggio lascia chiare tonalità scure, dal blu al marrone al viola impenetrabile. Un sorso che conferma il naso e si arricchisce di spirito.
Non si chiede altro.  Pojer e Sandri

Preferite il bianco? Eccolo servito Il Sauvignon di Pojer e Sandri | per un bicchiere

LENZ – la cuvée bianca di RITTERHOF

LENZ – primavera in lingua tedesca – nasce da una cuvée di tre varietà di uva bianca coltivate sulle colline soleggiate dell’Oltradige e della Bassa Atesina ad un’altitudine compresa tra 250 e 450 metri. Ritterhof Weingut Tenuta
Un paglierino molto chiaro.
Profumi giallo verdi, grandi prati, gelsomino, camomilla, fieno, tonica, pesca e meloni bianchi.
Buona aromaticità in un sorso fresco, minerale e leggermente sapido in apertura, vira poi in un percorso più morbido e zuccherino in chiusura. Note di mela, anche rossa e farinosa, pompelmo rosa, pesca gialla e boccioli di rosa. Un calice da aperitivo che resta il tempo necessario fino al sorso successivo.
Vendemmia 2020. 12% vol.

Tenuta Ritterhof – vino altoatesino della Tenuta Ritterhof

Nathan – Blanc de Morgex di Ermes Pavese

Nathan – Blanc de Morgex et de La Salle 2018

Un paglierino intenso e dorato.

Dopo un anno in barrique di rovere francese sprigiona un ventaglio di profumi: fresca erba tagliata e piccoli fiori bianchi, poi nocciola, datteri e caramello, poi ancora una leggera affumicatura ed un delicato tabacco virginia. Nel calice anche un filo di vaniglia.

Il sorso caldo, pieno e rotondo trova un vino evoluto: una dolcezza in equilibrio tra note di fieno, di uva stramatura,  di mela gialla e cera d’api. Una buona spalla acida ed un finale a ricordare un distillato della Charente. 14,5% vol.

Ermes Pavese – Vini Blanc de Morgex et de la Salle Valle d’Aosta – il sito ufficiale

Lo Chardonnay di Mirabella

Ultima delle tre.
Questa volta è toccato allo Chardonnay. Brut Nature 2015. Mirabella Franciacorta
Il vitigno del metodo classico per eccellenza, costante e produttivo, si adatta bene ai diversi terroir del Franciacorta. Grappolo medio e con buccia di medio spessore. Produzione costante, mediamente condizionata dall’andamento climatico. L’epoca di maturazione media e graduale lo rende ottimale per l’organizzazione della vendemmia. Crea grandi le cuvée esaltandone tipicità e stile; versatile e performante con diversi tipi di vinificazione: cemento, inox, barrique, crio, iper-ossidazione e riduzione. Una risorsa inestimabile per tutte le cantine.
Quello di oggi è vinificato in purezza. Prima fermentazione in vasche di cemento. Affinamento di 36 mesi.
Un paglierino splendente ricco di movimento finissimo.
Un naso ricco di frutta matura, pesche e nespole, poi arancia e cedro, poi ancora note di rosmarino e sambuco in fiore, lievito e panificazione.
Fresco e sapido il sorso. Un ingresso agrumato e quasi astringente lascia il passo ad una leggera ed inaspettata, ma ben bilanciata, nota di miele chiaro. Bollicina equilibrata che non chiede altro che essere bevuta.
Sboccatura 2019. 12,5 % vol. Tiratura di 500 bottiglie 😍😍😍

Qui potrete scoprire il Pinot Bianco Il Pinot Bianco di MIRABELLA | per un bicchiere

e qui il Pinot Nero Il Pinot Nero in purezza di Mirabella | per un bicchiere

Mirabella Azienda Agricola della Franciacorta (mirabellafranciacorta.it)

Barbera d’Asti – Cascina Rey

Barbera d’Asti
Cascina Rey
Un bordeaux vescovile nel calice anticipa agli occhi profumi intensi e generosi: note di more mature e spiccata vinosità si antepongono ad una sottile vena di resina che arricchisce con un tocco balsamico.

La bocca colorata dal frutto, un sorso che porta con sé una fibra acida ed un tannino di nobile morbidezza. Le bacche del bosco compongono la palette degli aromi di questo calice. Il colore viola è il fil rouge di questo vino che accompagna lo spettatore durante tutto lo spettacolo.

Vendemmia 2020.
14,5% vol

Brava Monica!

Home (vinicascinarey.com)

Vevey Marziano e il suo NATURE

VEVEY BRUT de la Crotta de la Meurdzie di Vevey Marziano
Nature
Metodo classico
Colore platino con sfumature verdi.
Un naso veramente fresco, una passeggiata a fianco di un ruscello gelido, roccioso e minerale, prati, fieno e fiori bianchi. Un filo vegetale che ricorda il tralcio della vite.
Un ingresso in bocca delicato che rilascia dalle sue fini bollicine note di maturanda mela verde succosa, paglia dorata e panificazione. Acidità accesa. Il tannino del vinacciolo vela il palato asciutto. Molto equilibrato.
Vendemmia 2016 – Tiraggio 03/2017 – Sboccatura 06/2020

In attesa di conoscere la versione ferma della vendemmia 2020, vi va di conoscere quella del 2019? Marziano ed il suo Prié Blanc | per un bicchiere