Il Carmenere di Via Regia

Via Regia è una piccola azienda situata nella pianura trevigiana, nata dall’amore per la terra e dalla passione per la viticoltura. Lavora circa 15 ettari di vigneti, situati nelle tre zone DOC Piave, Venezia e Prosecco. Vinifica esclusivamente le uve dei vigneti di proprietà per curare al meglio ogni fase della produzione. Viene seguita la produzione direttamente e in ogni momento. Un vino prodotto con attenzione artigianale, dando valore a tutti gli elementi che rendono ogni annata unica e irripetibile. “In ciascuna delle nostre bottiglie è racchiusa tutta la passione di noi viticoltori”.

Abbiamo incontrato questa realtà situata tra Venezia e Treviso all’ultima edizione del mercato dei Vignaioli Indipendenti FIVI.

L’attenzione attirata dalle curiose etichette, la freccia enologica scoccata dal Cupido dei vignaioli che va a pieno bersaglio ed è amore al primo sorso: un vitigno del cuore ha colpito di nuovo.

Potevamo non portare a casa un ricordo? Sia mai.. ed eccoci qui. Read More “Il Carmenere di Via Regia”

Soldati La Scolca D’ANTAN

Soldati LA SCOLCA D’ANTAN

Cortese in purezza.

Oro chiaro, grano appena maturo. Un movimento continuo di piccole bolle.

Il lungo riposo sui lieviti detona in note di miele, torrone alle nocciole, frutta secca, spezie brune, noce moscata, mandorla, nocciola di pesca, ananas maturo. Caldo. Biscotti al burro con gocce di cioccolato bianco.

Al palato è generoso, pulito, gentile ed eterno. Un taglio secco con una domata trama acida. La frutta secca, anche tropicale, si lega a note di cenere.
Vendemmia 2009. Sboccatura nel secondo quadrimestre del 2021. 12,5% vol

Buonissimo.

Data un’occhiata al sito dell’azienda: troverete un sacco di informazioni, novità e tanto altro.

La Scolca Vini e Spumanti – La Scolca Gavi Dei Gavi

Barolo 2015 – Astemia Pentita

Barolo. Astemia Pentita.

Denso e sanguigno, un granato cabochon con curve tawny

Un ampio bouquet di frutti rossi e violacei, la mora matura e la ciliegia, poi un tono di sottobosco, di corteccia, di fungo. Ancora alloro, castagne e cuoio. Una nota dolce di spezie invernali e scorze candite vestite di coccolato fondente.

In bocca è ricco e scorrevole, fresco e con una gradevole carezza piccante. Il tannino di grana fine lascia la sua impronta in un sorso caratterizzato dai frutti rossi e dall’aggraziante riposo in legno durato 36 mesi.

Vendemmia 2015. 14, 5% vol. Read More “Barolo 2015 – Astemia Pentita”

Blanc Flapì – l’unicità del Prié Blanc

Blanc Flapì – Maison Vevey Albert

Le uve del Prié Blanc, appassite e congelate ai primi freddi inverni dell’Alta Valle d’Aosta che ne concentrano gli zuccheri, sono pressate alla temperatura di -10°C: una lenta fermentazione origina un vino con gradazione di 14,5 % vol ed un residuo zuccherino di 110 gr/lt.

Si presenta in un limpido oro anticato.

Ricco di profumi dolci e fioriti: deliziose note di pesca bianca appena matura e scorze candite di agrumi gialli. Cera d’api e corteccia.

Il sorso è denso e generoso, attraversato in principio dal frutto, dal mango maturo, dalla pesca gialla e dall’albicocca essiccata, per chiudere in un finale caratterizzato dalla radice di liquirizia e dalla scorza di lime.

Un vino unico che coniuga la freschezza e l’acidità del vitigno al calore di un classico vino passito.

Puoi conoscere meglio Mario e Mirko a questo link (1) Maison Vevey Albert | Facebook

Il Prié Blanc di Vevey Albert | per un bicchiere

Pinot Nero – Pojer e Sandri

Pinot Nero.

Vendemmia 2019.
Pojer e Sandri

Nasce a Faedo, in località Rocol, a 300 mt di altitudine, e in località Palai a 700 mt, entrambe esposte a Sud. Vigneti influenzati dell’Ora del Garda (vento che trae origine dal vicino gran lago). Sistema d’allevamento a “pergoletta trentina aperta” con 6500 ceppi per ettaro e guyot con 6200 ceppi per ettaro. 80 quintali/ettaro la produzione.

Tenore alcolico: 12,5 %.

Alla vista un rubino intenso, abbracciato dal tempo.

Un breve invecchiamento in inox e legno porta subito al naso la frutta rossa, mora viola matura e succosa, mirtilli, prugne essiccate. Seguono sottili note pepate, di fumo e di vaniglia zuccherata. La sensazione di entrare nella vecchia bottega del calzolaio con lucidi e strappi di cuoio.

Un sorso facile e veloce solo in apparenza. Un rapido passaggio lascia chiare tonalità scure, dal blu al marrone al viola impenetrabile. Un sorso che conferma il naso e si arricchisce di spirito.
Non si chiede altro.  Pojer e Sandri

Preferite il bianco? Eccolo servito Il Sauvignon di Pojer e Sandri | per un bicchiere

LENZ – la cuvée bianca di RITTERHOF

LENZ – primavera in lingua tedesca – nasce da una cuvée di tre varietà di uva bianca coltivate sulle colline soleggiate dell’Oltradige e della Bassa Atesina ad un’altitudine compresa tra 250 e 450 metri. Ritterhof Weingut Tenuta
Un paglierino molto chiaro.
Profumi giallo verdi, grandi prati, gelsomino, camomilla, fieno, tonica, pesca e meloni bianchi.
Buona aromaticità in un sorso fresco, minerale e leggermente sapido in apertura, vira poi in un percorso più morbido e zuccherino in chiusura. Note di mela, anche rossa e farinosa, pompelmo rosa, pesca gialla e boccioli di rosa. Un calice da aperitivo che resta il tempo necessario fino al sorso successivo.
Vendemmia 2020. 12% vol.

Tenuta Ritterhof – vino altoatesino della Tenuta Ritterhof

Nathan – Blanc de Morgex di Ermes Pavese

Nathan – Blanc de Morgex et de La Salle 2018

Un paglierino intenso e dorato.

Dopo un anno in barrique di rovere francese sprigiona un ventaglio di profumi: fresca erba tagliata e piccoli fiori bianchi, poi nocciola, datteri e caramello, poi ancora una leggera affumicatura ed un delicato tabacco virginia. Nel calice anche un filo di vaniglia.

Il sorso caldo, pieno e rotondo trova un vino evoluto: una dolcezza in equilibrio tra note di fieno, di uva stramatura,  di mela gialla e cera d’api. Una buona spalla acida ed un finale a ricordare un distillato della Charente. 14,5% vol.

Ermes Pavese – Vini Blanc de Morgex et de la Salle Valle d’Aosta – il sito ufficiale