CNS – il Cannonau di Quartomoro

Nel 1950 debuttò nelle sale Cenerentola della Disney, nacque Stevie Wonder e furono piantate le viti di questo Cannonau.

Le uve, raccolte a mano quando l’estate 2018 è ormai giunta al termine, hanno fermentato con lieviti autoctoni e, accompagnate da follature manuali, hanno macerato per 7 giorni.
6 mesi in acciaio e barrique di quarto passaggio anticipano 6 mesi di bottiglia.

Noi lo abbiamo lasciato in bottiglia fino ad oggi.

Non occorre ricordare, ma lo faccio ugualmente con grande piacere, che Piero Cella, sempre in punta di piedi e vestito di umiltà e gentilezza, è tra i migliori enologi che il nostro paese possa vantare.

Questo è un esempio di come un grappolo d’uva riesca a raccontarsi: il tono è granato nella cui filigrana si mostrano le prime vene aranciate, al naso l’alloro, il mirto, il ginepro, la mora matura e una nota mentolata e balsamica.

Sorso caldo e di media lunghezza: docile è il tannino, i frutti rossi accendono la punta della lingua per scoprire così come un vino possa cambiare il proprio umore con il trascorrere del tempo. Una nota leggera di legno in chiusura accompagna le note di Overjoyed che suonano nella nostra mente..
Quartomoro di Sardegna Luciana Baso

Quartomoro: vini e spumanti dalle vigne della Sardegna

Vuoi conoscere il Bovale? Basta un click: BVL – il Bovale di Quartomoro | per un bicchiere

(Visited 47 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *