Cantine del Notaio, che REPERTORIO

 

IL REPERTORIO. Aglianico del Vulture in purezza, l’entroterra della Basilicata messo in bottiglia da Cantine del Notaio.

Granato scuro, pieno.

Affina almeno 12 mesi in carati e tonneaux di rovere nelle grotte di tufo e profuma di frutti maturi, rossi ovviamente, come le marasche e le prugne. Chiama l’assaggio in modo prepotente. Ci sono anche, leggere, note di chiodo di garofano e di liquirizia nera, quella dolce delle rotelle.

La bocca è appagata: caldo, il chiodo di garofano è più presente e le ciliegie lasciano il passo a frutti di bosco più delicati. La percezione tannica è ben attiva e riempie la bocca a lungo. Nel finale un ricordo di foglia di tabacco.

Vendemmia 2013. 14% vol.

Un ottimo calice per aprire le porte dell’autunno.. 🍁🥰

(Visited 2 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *